Survivor Series 2020 – Le novità della terza edizione

survivor series 2020

Survivor series 2020

Manca ormai pochissimo alla prima tappa delle Survivor Series 2020, la corsa campestre ad eliminazione che quest’anno coinciderà con l’inizio della stagione invernale. Come ormai di consueto, il circuito di gare inizierà a Busto Arsizio il 1° di Novembre (correte ad iscrivervi se non l’avete ancora fatto!), per poi proseguire con le altre tappe nei 2 mesi successivi. Con le consuetudini però la finiamo qua, perché quest’anno di novità per le Survivor Series ce ne saranno davvero tante.

Salendario e classifica circuito

Cominciamo da quella più succosa che riguarda il calendario. Se lo scorso anno le 3 tappe più la finale si erano disputate in 3 regioni diverse, quest’anno per ragioni sanitarie saranno tutte in Lombardia.

Ma partiamo subito con l’annuncio bomba, perché il finale del circuito quest’anno sarà davvero da urlo. E’ infatti con grande orgoglio che annunciamo la finale il giorno 5 gennaio a San Giorgio su Legnano, come antipasto del Cross Internazionale del Campaccio. I mitici prati sangiorgesi accoglieranno infatti i partecipanti del nostro circuito nell’ultimo atto delle Survivor Series 2020. Siamo partiti da due anni e il nostro obiettivo è rivoluzionare il mondo del cross. Lavoriamo affinché questa nostra gara esca dalla nicchia per dare nuovo spolvero ad una disciplina tanto nobile e storica. E quale luogo migliore per fare questo, se non portandola in un luogo sacro del cross, dove hanno corso e vinto innumerevoli campioni Olimpici e mondiali?

Già detto dell’esordio a Busto Arsizio, la seconda tappa si svolgerà il 28 novembre a Rezzato (BS), terra molto prolifica di fortissimi mezzofondisti. Le idee alla base della scelta sono due: la prima è che il GS Rezzato si è dimostrato entusiasta del format di gara e ha voluto abbinarlo al B.Est Cross country. La seconda è appunto la vicinanza a mezzofondisti di grandissimo valore, che sicuramente apprezzeranno la scelta di un cross così divertente a pochi passi da casa loro. La terza tappa attualmente è ancora in fase di definizione e la annunceremo prossimamente.

Per poter partecipare alla classifica del circuito, quest’anno si dovrà prendere parte ad almeno due tappe più la finale. I punteggi della classifica sono stati rivisti rispetto allo scorso anno. Il sistema attuale non premierà soltanto il piazzamento finale, ma darà punti anche nei turni iniziali, per invogliare gli atleti a non rilassarsi troppo nelle prime fasi di gara. A questa pagina trovate il dettaglio su come calcolare il nuovo punteggio per ogni tappa.

Master

Detto delle novità di calendario, altra novità importante riguarderà le gare master. Se nello scorso anno avevamo mantenuto il format ad eliminazione anche per i master, quest’anno abbiamo deciso per una rotta diversa. La gara prevedrà sempre i canonici 4 turni, ma a differenza di quanto avviene per le categorie assolute ogni atleta li svolgerà tutti e la classifica sarà data dalla somma finale dei tempi. Una volta partito il primo atleta, non ci si fermerà più fino all’arrivo dell’ultimo del quarto turno da 1200m. Ci saranno quindi premi divisi per categorie, con raggruppamenti per le fasce d’età 35-40, 45-50 e +55. Nel caso ci fossero master ancora competitivi ed in grado di gareggiare nella gara assoluta, avranno questa possibilità.

Svolgimento gara e tabellone quarti di finale

Data l’emergenza sanitaria in corso, abbiamo previsto un metodo per poter correre ogni batteria in distanziamento. Dopo la prima fase a cronometro, la seconda e terza fase saranno previste in blocchi di partenza anziché in batterie. Il numero di atleti partecipanti non cambierà, ma anziché partire tutti assieme partiranno nuovamente distanziati di 10 secondi l’uno dall’altro e correranno a cronometro. Le stesse regole della partenza a batteria sarà applicata. I migliori tempi dei singoli blocchi saranno qualificati automaticamente alla fase successiva, mentre gli altri avranno la possibilità di essere ripescati alla fase successiva. La speranza è quella di poter correre la finale uomo contro uomo, per regalare l’emozione dello scontro diretto tra i migliori atleti ancora in gara.

A tutti gli atleti verrà comunque richiesto di indossare la mascherina fin alla partenza. Mascherina che sarà tolta appena prima della partenza e posizionata al polso o riposta in tasca.

Una modifica importante è stata apportata nella composizione delle serie dai quarti di finale in poi. Gli atleti qualificati verranno sistemati nella parte alta o nella parte bassa del tabellone, in base alla loro posizione di qualifica. Da quella parte del tabellone non si muoveranno in semifinale. Questa modifica aggiusta la problematica della differenza di recupero fra atleti che hanno gareggiato in batterie diverse.

Insomma, tante novità entusiasmante per voi e per noi, una gara studiata in sicurezza e che siamo certi farà divertire tutti quelli che parteciperanno! La rivoluzione del cross continua con le Survivor Series 2020, #thefastestcrosscountry!

Survivor Series


Un percorso campestre di 1200m,
quattro turni, tantissimo acido lattico.
Saprai domare questi tre elementi?
Il Cross più veloce di Sempre, è la gara per te

Contatti


348.671.1368
info@survivorseriescross.run